Offerte di lavoro

E.C.D.L

Chi è online

 58 visitatori online

Visitatore numero

Hits visite contenuto : 1038660

Sondaggi per Studenti

Mi sono iscritto all'Ist. Tecnico Afm/Cat, perchè:
 
ISTITUTO ALBERGHIERO - COMUNICATI STAMPA - INCONTRO A.I.R.A.

 A.I.R.A.   Professionisti dell’Ospitalità

cartina

Gli allievi dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli incontrano i rappresentanti dell’Associazione Italiana Impiegati d’Albergo

Figura-chirelatori e pubblicoave delle strutture ricettive, ‘assistente-ombra’ del cliente dal suo arrivo fino alla partenza, il receptionist è il più profondo conoscitore dei segreti dell’accoglienza turistica. Giovedì 23 e venerdì 24 febbraio a spiegare agli studenti dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli le caratteristiche e la “filosofia” del ricevimento sono stati Cosimo Carrieri, Presidente dell’A.I.R.A. LAZIO (Associazione Italiana Impiegati d’Albergo) e Glauco D’Agostino, Segretario dell’A.I.R.A. LAZIO.

L’Associazione, che riunisce tutti gli operatori e i professionisti dell’Accoglienza turistica (dagli addetti al Front-Office o al Back-Desk, fino ai Direttori d’Albergo), sorge a Roma nel 1969. Gli obiettivi principali dell’AIRA, agli albori, erano due: creare una rete di relazioni tra gli impiegati d’Albergo affinché si conoscessero ed aiutassero reciprocamente; fare formazione ed aggiornamento. Nel corso degli anni, l’A.I.R.A., come tutte le associazioni del settore, si è trovata a dover affrontare i grandi cambiamenti (soprattutto quelli tecnologici) conosciuti dalla professione del Ricevimento. “Oggi – ha affermato Glauco D’Agostino – capita talvolta, paradossalmente, che il cliente arrivi prima della prenotazione, perché il booking tramite piattaforme informatiche è immediato. Nei pochi attimi necessari per l’invio tramite il clic su una tastiera, l’ospite, se si trova nelle vicinanze, può già aver varcato la porta dell’hotel. L’aggiornamento, nel nostro settore, è essenziale. Basti pensare a nuove, ricercatissime figure professionali che si stanno aggiungendo a quelle tradizionali: dal social media manager al digital marketing manager, al revenue manager. Ma non possiamo dimenticare profili come quello del sales manager o gli specialisti del congressuale”.  

Leggi tutto...
 
News Alternanza Scuola-Lavoro AFM

      fotoasl1fotoasl2fotoasl3

ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

I ragazzi del “Di Vittorio” alle prese con il modulo Giornalismo-Radio

 

Si è svolto oggi, 23 febbraio 2017 dalle ore 10,00 alle ore 13,00 circa, presso l'Aula Magna dell'Istituto Tecnico “G. Di Vittorio”, l'incontro dei ragazzi delle classi terze e quarte, sezioni A e B, indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, riguardante il progetto Alternanza Scuola-Lavoro  relativo al modulo “Giornalismo-Radio”, coadiuvati dalle professoresse Anna Maria Ciamillo e Tiziana Lanni.

L'incontro è stato condotto e organizzato in collaborazione con il sig. Emanuele Rossi, giornalista de “Il Messaggero” e il sig. Fabio Nori della tv Canale 10.

Obiettivo del modulo è quello di creare un articolo e un servizio televisivo sulla base di argomenti scelti direttamente dai ragazzi,  avendo come canovaccio alcuni articoli tratti da “Il Messaggero” e facendo in modo che fossero il  più possibile aderenti ai loro interessi.                                                                                                                                                                                                                                           (Anna Lisa Sorce)      

Leggi tutto...
 
ISTITUTO ALBERGHIERO - COMUNICATI STAMPA - ALTERNANZA SCUOLA/ LAVORO

images banco pasticceria    ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO ALL’ISTITUTO ALBERGHIERO DI LADISPOLI

LA FORMAZIONE INCONTRA IL MONDO DELL’IMPRESA ENOGASTRONOMICA E TURISTICA

Declinata in diverse tipologie e modalità, l’Alternanza Scuola-Lavoro esiste da tempo in molti Paesi europei: dal sistema duale tedesco alla Formación én centros de trabajo (FCT) spagnola, passando per il work-related learning inglese o per il metodo francese (dal CAP al BTS, al Bac pro).

In Italia, è una metodologia didattica innovativa, che si riallaccia tuttavia ad “antiche” prassi e ad esperienze ben note soprattutto agli Istituti Tecnici e Professionali. Si tratta dell’Alternanza Scuola-Lavoro (A.S.L.), istituita dalla Legge n. 53/2003 e disciplinata dal Decreto Legislativo n. 77/2005. Con il riordino dell’Istruzione del II Ciclo (nel 2010) si è trasformata in un “metodo sistematico” da introdurre nella didattica curricolare. La Legge n.107/2015 ne ha ribadito l’importanza, estendendola anche ai Licei.

Da alcuni mesi, oltre mezzo milione di studenti hanno intrapreso percorsi formativi che li porteranno dalle aule scolastiche al lavoro in azienda. Fra questi, anche gli studenti dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli.

Molti i corsi attivati, diverse le strutture nelle quali sono impegnati dal 13 febbraio i futuri chef, maestri di sala, professionisti del Ricevimento e dell’Accoglienza Turistica: Corso Haccp, Panificazione, Bar, Pasticceria, Organizzazione e gestione di eventi.

Leggi tutto...
 
ISTITUTO TECNICO INDIRIZZO AFM- Oltre le barriere

CONTINUA  IL  PERCORSO  VERSO  LA  LEGALITA'

I ragazzi del “Di Vittorio” incontrano il generale dei Carabinieri Angiolo Pellegrini

falcone2

Continua, per gli alunni della classe V^A indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing dell'Istituto Tecnico “G. Di Vittorio”, il percorso didattico dedicato alla legalità attraverso il progetto “Oltre le barriere” che ha già visto la realizzazione di due incontri a Roma  nei mesi di ottobre e novembre scorsi: “Nessuno escluso”, con il fondatore di “Emergency” Gino Strada e “Che cos'è la giustizia?”, con l'ex magistrato Gherardo Colombo.

Il prossimo incontro infatti sisvolgerà venerdì 24 febbraio alle ore 11.00 presso l'Aula Consiliare del Comune di Ladispoli in occasione della presentazione del libro “Noi, gli uomini di Falcone”, scritto dal generale dei Carabinieri Angiolo Pellegrini, uomo di fiducia del pool antimafia di Palermo e investigatore di riferimento del giudice Giovanni Falcone negli anni dal 1981 al 1985.

“Voglio che i giovani sappiano chi era Giovanni Falcone” ha affermato l'allora comandante della Sezione Antimafia di Palermo che ha deciso di raccontarsi nel suo libro e di narrare la fatica e la forza necessarie per resistere nella lotta estenuante contro personaggi come Totò Riina e Bernardo Provenzano.

Un tragico spaccato di storia, presentato direttamente da uno dei protagonisti che ha messo a repentaglio la sua stessa vita e che, coraggiosamente ancora oggi, si svela senza reticenze con tono serrato e accusatorio tuttavia in modo sentito e sincero.

Il programma dell'incontro prevede la presentazione del Presidente dell'Associazione “Il Treno” sig. Giancarlo Cantonetti; sarà poi la volta del Presidente del Lions Club di Cerveteri e Ladispoli, sig. Paolo Emilio Mariani e del Sindaco del Comune di Ladispoli dottor Crescenzo Paliotta; seguirà l'intervento dell'autore del libro Angiolo Pellegrini.

Un'ulteriore occasione, per i ragazzi dell'ultima classe dell'Istituto “Di Vittorio”, per  conoscere e approfondire il tema della legalità, attraverso il senso, il significato che uomini come i magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino hanno saputo dare con l'esempio della loro vita votata al sacrificio, alla dedizione incondizionata, alla integrità morale; valori che, oggi più che mai, si sente il bisogno di risvegliare nella nostra società, a cominciare proprio dagli adolescenti, particolarmente sensibili nei confronti di questi temi.  

                                                               (Anna Lisa Sorce)                                                                                                                            (pubblicato 22-02-17)           

 
ISTITUTO SUPERIORE "GIUSEPPE DI VITTORIO" - INDIRIZZO CAT - COMUNICATI STAMPA - L'AULA DIDATTICA ESTERNA DEL "DI VITTORIO" NELLE PAGINE DELLA PRESTIGIOSA RIVISTA DI ARCHITETTURA "ARCHIDIAP"

 

alberghiero1SCUOLE DI ECCELLENZA

 

L’AULA DIDATTICA ESTERNA DELL’ISTITUTO SUPERIORE “GIUSEPPE DI VITTORIO” NELLE PAGINE DELLA PRESTIGIOSA RIVISTA DI ARCHITETTURA ARCHIDIAPaula didattica3

 

LA TESTIMONIANZA DELLA PROFESSORESSA LUCIANA POLVERINO, DOCENTE DI COSTRUZIONI E DISEGNO TECNICO DELL’ISTITUTO “DI VITTORIO” 

L’Aula Didattica esterna dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” nelle pagine della prestigiosa Rivista di Architettura on-line ArchiDiAP.

Un mix di utopia, creatività e manualità da mettere in campo per riprendere possesso degli spazi pubblici. E’ la battaglia rivoluzionaria di chi ha deciso che progettare e “autocostruire” la propria città è possibile, cominciando, perché no?, dalla scuola che si frequenta. Per architetti e specialisti del settore non è una novità: di “autocostruzione” si parla da diversi anni. Ma per gli studenti dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” (Indirizzo C.A.T.) fu una graditissima sorpresa qualche anno fa scoprire che, in fondo, passare dalla teoria alla pratica era molto semplice: bastava scendere le scale della scuola, uscire all’aria aperta, raggiungere il cortile dell’edificio e, progetto in pugno, cominciare a dare forma ai propri sogni.

“Nacque così – racconta la Prof.ssa Luciana Polverino, Docente di Costruzioni e Disegno Tecnico dell’Istituto Superiore “Giuseppe di Vittorio” – l’idea di   accogliere l’invito di due straordinari architetti, Irene Ausiello e Francesco Fabbrovich, e cominciare con loro a realizzare quella che noi tutti chiamiamo familiarmente l’A.D.A.0    "(un' Aula Didattica in autocostruzione ad impatto zero)”. “Erano gli ultimi mesi dell’anno scolastico 2009/2010, si avvicinava l’estate, ma l’entusiasmo era alle stelle e gli studenti lavorarono instancabilmente sotto la guida dei due capicantiere per veder nascere il prima possibile la loro aula ideale. Il progetto sperimentale venne finanziato dall’Amministrazione Comunale di Ladispoli. A seguire i lavori, passo dopo passo, furono i nostri docenti Paola Cola e Dagore Ristorini. L’opera fu portata a termine in quattro settimane. Dopo appena tre anni, nel 2013, venne premiata alla Triennale di Architettura di Sofia. E alla fine del 2016, la prestigiosa rivista di Architettura ArchiDiAP ha deciso di dedicarci un ampio spazio, documentando nei dettagli il lavoro svolto”.

(Foto Irene Ausiello, Francesco Fabbrovich, ARCHIVIO ARCHIDIAP)

(pubblicato il 30/01/17)

Leggi tutto...
 
ISTITUTO SUPERIORE "GIUSEPPE DI VITTORIO" (INDIRIZZO C.A.T.) - COMUNICATI STAMPA - SCUOLA E INNOVAZIONE: UN CORSO DEDICATO AL B.I.M., LA NUOVA PIATTAFORMA DELLA PROGETTAZIONE INTEGRATA

bim

 

ISTITUTO SUPERIORE “GIUSEPPE DI VITTORIO”

A LEZIONE DI B.I.M.

 

I FUTURI GEOMETRI SCOPRONO L’ULTIMA FRONTIERA DELLA PROGETTAZIONE INTEGRATA, GRAZIE AL CORSO

TENUTO DAI DOCENTI PIRITO E GIUGLIANO

 

 

Il suo principale vantaggio è l’interoperabilità dei software e quindi la possibilità di comunicare con colleghi progettisti, architetti e partner, che utilizzano altre piattaforme o programmi informatici. In gergo viene definito “una rappresentazione computabile delle caratteristiche fisiche e funzionali di una struttura e delle informazioni relative al ciclo di vita previsto, utilizzando standard aperti per il processo decisionale d’impresa, rivolto alla migliore profittabilità”. Traducendo per i profani, si tratta di una nuova modalità di progettazione, che consente, oltre alla modellazione tridimensionale, di scambiarsi dati, grafici, disegni e schede tecniche. Si chiama BIM (Building Information Modeling – Modello di Informazioni di un Edificio) e rappresenta l’ultima frontiera della progettazione architettonica. In uso già da tempo sullo scenario internazionale, sta prendendo piede anche in Italia. E a lezione di BIM stanno andando gli studenti dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” di Ladispoli (Indirizzo C.A.T. Costruzioni, Ambiente e Territorio).

A spiegare i vantaggi di questo nuovo approccio progettuale è la Prof.ssa Luciana Polverino, Docente di Costruzioni e Disegno Tecnico dell’Istituto Superiore “Giuseppe di Vittorio”:“In un’era in cui domina la velocità e la globalizzazione, il BIM consente di fornire immediatamente ai propri colleghi e referenti, nell’istante di un clic e in ogni angolo del pianeta, tutte le informazioni e i dati tecnici di un progetto, senza perdere un solo dettaglio e senza essere costretti ad utilizzare lo stesso software. Siamo molto soddisfatti per il percorso formativo intrapreso dai nostri allievi. La conoscenza del BIM contribuisce a rendere sempre più competitiva la loro professionalità e a facilitare l’inserimento nel mercato del lavoro”.

 

(pubblicato il 6/2/17)

Leggi tutto...
 
ISTITUTO SUPERIORE "GIUSEPPE DI VITTORIO" (INDIRIZZO AFM) - COMUNICATI STAMPA - AL VIA IL CORSO PER FILM-MAKER

ciak

 

PROFESSIONE FILM-MAKERsedia regista

ALL’ISTITUTO SUPERIORE “GIUSEPPE DI VITTORIO” (INDIRIZZO A.F.M.) UN CORSO PER ASPIRANTI CAMERAMEN

 

Gli studenti dell’Istituto Superiore “Giuseppe Di Vittorio” alle prese con la telecamera.

Ha avuto inizio lo scorso 2 febbraio 2017 il “Progetto Cinema” per la classe I^ A (Indirizzo A.F.M.), dal titolo “Film-maker School # 180 secondi: il mio quartiere”, curato dalla Prof.ssa M. Antonietta Asole e finanziato dal “Goethe Institut” di Roma. Ad accompagnare gli studenti sarà il regista Gianluca Gulluni, che seguirà l'intero percorso, articolato in tre lezioni.

Prima la teoria, poi la pratica: all'inizio gli allievi saranno impegnati nell'acquisizione delle nozioni di base relative alla figura professionale del film-maker, successivamente metteranno a frutto le conoscenze e le abilità apprese, realizzando un video di 180 secondi dedicato alla loro città, che sarà proiettato al “Goethe Institut”, in occasione della giornata conclusiva del Progetto.

Sceneggiatura, regia, ripresa, montaggio: molte sono le attività e le competenze di un film-maker, che ha il compito di realizzare prodotti audiovisivi di vario genere (cortometraggi, lungometraggi, spot pubblicitari, documentari, videoclip). Dalla progettazione alla proiezione, il film-maker deve seguire tutte le fasi della produzione di un video (compresa la scelta dei costumi e della colonna sonora), mettendo in campo non solo le sue capacità tecniche, ma anche e soprattutto la sua creatività. Un’occasione da non perdere per gli studenti del “Di Vittorio”, che avranno la possibilità di arricchire il proprio bagaglio formativo e di avvicinarsi – da protagonisti – al mondo della comunicazione audiovisiva.

Gianluca Gulluni, dopo i primi approcci al videomaking, si è dedicato agli studi di fotografia, ripresa e montaggio. Attualmente lavora come Dop (Direttore della Fotografia) e cameraman per l’Agenzia televisiva H24. Si occupa di reportage, servizi ed eventi speciali per i canali RAI e La7. Ha realizzato video per svariate testate straniere, tra cui Aljazeera e Nbc News. Ha lavorato come cameraman e direttore della fotografia per il reportage “L’Aquila un anno dopo”, andato in onda su France 24. Inoltre, ha collaborato con alcune case di produzione e distribuzione come 01 Distribution , Fandango e Paramount Pictures.

(pubblicato 6/02/2017)

 
ISTITUTO SUPERIORE "GIUSEPPE DI VITTORIO" (INDIRIZZO AFM) - LA STORIA DEI BEATLES

                                   CINEMA: LA STORIA DEI  BEATLES

                                     I nostri alunni e i retroscena della band più amata al mondo

beatles1

Un tuffo negli anni Sessanta per i ragazzi delle classi IV^A e V^A indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing, guidati dalle professoresse Tiziana Di Pauli e Angela Pangallo, che avrà luogo il prossimo 10 febbraio 2017 presso il cinema “Madison” di Roma; una rievocazione cinematografica  che prevede la conoscenza della lingua inglese poiché il film in visione, “The Beatles: eight days a week”, per la regia di Ron Howards, è interamente in tale lingua: un importante esercizio di ascolto e comprensione che obbliga i ragazzi all'affinamento delle proprie capacità e competenze disciplinari.

Si tratta di un film documentario che racconta la nascita, l'evoluzione e l'epilogo di uno dei complessi musicali più importanti degli anni Sessanta, attraverso una serie di filmati rari e inediti; lungo i dieci anni della loro sbalorditiva carriera si snoda il percorso musicale e umano della band, il “dietro le quinte”, le modalità con cui erano soliti assumere decisioni, creare la loro musica, affrontare i problemi della ribalta, non senza difficoltà e pause di riflessione.

(Anna Lisa Sorce)                                                                                                                                             (pubblicato 10/02/2017)                                                                                                                                                                                                                                                                                      

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.11121314151617181920Succ.Fine »

Pagina 16 di 21

Gazzetta Amministrativa

 

Calendario

<<  Novembre 2017  >>
 L  M  M  G  V  S  D 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Orologio

Ulti Clocks content

BIBLIOTECA ON LINE

Banner

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti alluso dei cookie.

EU Cookie Directive Module Information