Offerte di lavoro

Chi è online

 137 visitatori online

Visitatore numero

Hits visite contenuto : 1381590

Sondaggi per Studenti

Mi sono iscritto all'Ist. Tecnico Afm/Cat, perchè:
 
H.S.U e A.I.R.A. ALL'ALBERGHIERO
ORIENTAMENTO
ISTITUTO ALBERGHIERO LADISPOLI
INCONTRO CON I RESPONSABILI DELL’HOTEL SCHOOL UNIVERSITY E DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA IMPIEGATI D’ALBERGO
E IL 23 FEBBRAIO PORTE APERTE ALL’H.S.U. PER L’OPEN DAY DEDICATO AGLI STUDENTI
aurora spurio e plateaAll’Istituto Alberghiero di Ladispoli continuano le iniziative e le attività di orientamento. Il 17 gennaio e il 7 febbraio si sono svolti gli incontri di presentazione dell’H.S.U. (Hotel School University) e dell’A.I.R.A. (Associazione Italiana Impiegati d’Albergo. “L’orientamento sta assumendo un’importanza crescente – ha affermato la Prof.ssa Vincenza La Rosa, Dirigente Scolastica dell’Istituto Professionale di via Federici – E’ nostro dovere di educatori presentare agli studenti la varietà e la ricchezza del mondo del lavoro e tutte le possibilità di prosecuzione dei loro studi, negli specifici settori professionali che caratterizzano la nostra offerta formativa. Ringraziamo i responsabili dell’Hotel School University e dell’A.I.R.A. per la loro presenza”. 

“Chi si trova ad affrontare la domanda ‘Che cosa faccio dopo la Scuola Superiore?’ – ha dichiarato Aurora Spurio, General Manager di “Ospitality Service” – sa bene che non è sufficiente essere informato su quali sono gli Istituti o le Agenzie Formative del territorio. Occorre tenere presenti anche le proprie attitudini e le vocazioni personali. Ma c’è un terzo elemento da valutare: le caratteristiche del mercato del lavoro. Secondo i dati forniti dalla Fipe, – ha ricordato Aurora Spurio – la Federazione italiana pubblici esercizi che aderisce a Confcommercio,  nel 2017 le aziende del settore hanno avuto problemi ad assumere personale qualificato. Sono stati ben 4.000 i posti di lavoro che sono rimasti vacanti, nel 31,5% dei casi per una ‘carenza strutturale’ di candidati, ma nel 68,5% perché chi ha sostenuto i colloqui non aveva le adeguate competenze professionali. Lo stesso Presidente di Fipe Lino Enrico Stoppani ha più volte sottolineato che la scuola da una parte e il mondo delle imprese dall’altra possono e devono alimentare la nascita di una nuova politica strutturale a favore della crescita e formazione di nuove competenze, contro la disoccupazione e il disallineamento tra domanda e offerta nel mercato del lavoro. Competenze che non si possono insegnare sempre in aula, ma vanno apprese direttamente sul campo”. 
Hotel School University, la prima Scuola-Albergo in Italia con sede presso il Relais Castrum Boccea in via Santi Mario e Marta n. 27 a Roma, nasce da un’idea di OSPITALITY SERVICE GRUPPO ITALIA SRL, Azienda leader nella selezione e formazione qualificata di risorse umane per i comparti turistico-alberghiero e della ristorazione. HSU si avvale, nelle sue attività formative, della collaborazione di oltre 150 affermati professionisti del settore.
L’Accademia propone corsi intensivi di Alta Specializzazione (certificati e riconosciuti a livello nazionale e internazionale) che possono essere frequentati durante il percorso scolastico o al termine degli studi superiori. “L’obiettivo – ha spiegato Aurora Spurio – è quello di arricchire l’offerta didattica degli Istituti Superiori, al fine di fornire contenuti, metodologie e strumenti profondamente innovativi, in linea con la continua evoluzione e la complessa articolazione del settore turistico-ristorativo.
HSU ha individuato da tempo l’Istituto Alberghiero di via Federici a Ladispoli come interlocutore d’eccezione, non solo per la sua ideale collocazione geografica, al centro delle più importanti linee viarie e ferroviarie che insistono sulla Capitale, sullo scalo di Roma Fiumicino e sul Porto di Civitavecchia, ma anche per la consolidata esperienza formativa che lo contraddistingue, basata sulla tradizione ma al tempo stesso costantemente aperta alla sperimentazione e all’innovazione. Al fine di ridurre al minimo il mismatch fra domanda e offerta nel mondo del lavoro, Hotel School University prevede di “specializzare” al massimo livello la formazione degli studenti, secondo i più elevati standard di qualità e in base alle più aggiornate esigenze del comparto turistico-alberghiero e ristorativo. Oltre 45 i profili professionali oggetto dei Corsi proposti dall’HSU, nel pieno rispetto delle articolazioni curricolari presenti negli Istituti Superiori e della necessaria gradualità dei processi di apprendimento. E venerdì 23 febbraio H.S.U. aprirà le sue porte a tutti gli studenti e alle famiglie che vorranno conoscere da vicino l’offerta formativa del Relais Castrum Boccea.
Ma il 17 gennaio e il 7 febbraio sono state anche presentate agli studenti la storia e l’attività dell’A.I.R.A. (Associazione Italiana Impiegati d’Albergo). A spiegare agli allievi dell’Istituto Alberghiero di Ladispoli le caratteristiche e la “filosofia” del ricevimento sono state Monica Marini (Vice-Presidente dell’A.I.R.A. Lazio, fondatrice della MBHC S.R.L., Società di Consulenza Alberghiera specializzata in strategie di ottimizzazione della gestione aziendale) e Silvia Colaciello, Direttrice d’Albergo. “Erano gli anni ’70, – hanno ricordato agli allievi – la diffusione delle notizie avveniva ancora mediante fogli ciclostilati e fotocopie. Con il passare del tempo, l’A.I.R.A. ha dovuto attraversare le varie trasformazioni che l’evoluzione della nostra professione ha subito”. L’Associazione, che riunisce tutti gli operatori e i professionisti dell’Accoglienza turistica (dagli addetti al Front-Office o al Back-Desk, fino ai Direttori d’Albergo), sorge a Roma nel 1969. Gli obiettivi principali dell’AIRA, agli albori, erano due: creare una rete di relazioni tra gli impiegati d’Albergo affinché si conoscessero ed aiutassero reciprocamente; fare formazione ed aggiornamento. Nel corso degli anni, l’A.I.R.A., come tutte le associazioni del settore, si è trovata a dover affrontare i grandi cambiamenti (soprattutto quelli tecnologici) conosciuti dalla professione del Ricevimento.
Monica Marini e Silvia Colaciello, ripercorrendo le proprie biografie e carriere professionali, hanno illustrato agli studenti dell’Alberghiero i segreti dell’Hôtellerie, con lo sguardo sempre rivolto al futuro del mercato e alle nuove frontiere del settore turistico e ristorativo: “Si tratta di un comparto trainante della nostra economia, straordinariamente stimolante per chi ama questa professione, ma bisogna tenere presente che il mercato del lavoro è ormai ultracompetitivo e iperdinamico. C’è un solo modo per prepararsi: essere pronti a continui aggiornamenti formativi. In altre parole: non stancarsi mai di imparare. Il lavoro, allora, non mancherà”.
 

Gazzetta Amministrativa

 

Calendario

<<  Maggio 2018  >>
 L  M  M  G  V  S  D 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Orologio

Ulti Clocks content

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l'uso dei cookies. Per avere maggiori informazioni leggi la nostra cookie policy.

Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti alluso dei cookie.

EU Cookie Directive Module Information